Monastero Benedettino ricordato già nel 1018 in un cartulario della chiesa Teramana.
In contrada Porcina ai tempi di Roma sorgeva un tempio dedicato alla Dea Flora. Giunsero i Benedettini, distrussero il tempio e vi costruirono un Monastero. Nel 1497 il Monastero passò ai Celestini e fu elevato all’onore di Badia.
Chiesa sita al Bivio di Corropoli davanti la Piazza Unità d'Italia.
La Chiesa è costituita da un aula centrale e una piccola navata laterale, è in stile moderno rivestita in pietra di travertino e lateralmente si erge il campanile in cemento armato che ospita una serie di campane in bronzo.
Caratteristica Chiesa ancora cicondata dai campi nelle vicinanze del Bivio di Corropoli
Costruita tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento per volere della famiglia Flajani e da loro dedicata al Santo protettore dei malati sofferenti di epilessia.
Santuario Mariano e principale chiesa di Corropoli
Il Santuario Mariano originariamente era una chiesa di modeste dimensioni sorta su resti romani; un primo ampliamento risale al XIV secolo.
La processione che celebra la risurrezione di Gesù
Si rappresenta l'episodio evangelico della corsa di Pietro e Giovanni la mattina di Pasqua a verificare che il sepolcro dove era stato sepolto Gesù era vuoto, come aveva loro riferito Maria di Magdala.
Sito nel Giardino Comunale adiacente Piazza Piè di Corte.
Monumento inaugurato il 22 dicembre 1974. Il monumento mostra un giovane soldato caduto che riposa su un sarcofago.
L'attuale sede del Municipio risale alla metà dell'Ottocento
E' il primo palazzo edificato dalla famiglia Ricci sul perimetro della fontana, nella parte posteriore è ben evidente un piano seminterrato, i cui locali probabilmente ospitavano le cantine e le stalle.
Rievocazione storica della Pentecoste Celestiniana
Il Palio delle Botti e la Rievocazione Storica della Pentecoste Celestiniana, colorano l’estate Corropolese: un appuntamento con la tradizione e lo spettacolo per cittadini e turisti.
Situato in località Bivio, vicino la Chiesa Santo Spirito, in Via Giovanni XXIII
Il Parco Piazza Unità d'Italia ha una superficie totale di 2600 mq. E' stato realizzato nel 2004.
Una piazza di rara bellezza cuore del centro storico di Corropoli
La piazza, denominata “Pie’ di Corte” (ai piedi della Corte), fu realizzata intorno al 1830 dalla demolizione dei ruderi del Castello Baronale dei Duchi di Atri e delle vecchie case limitrofe.
E’ una moderna piazza, situata in località Bivio ed inaugurata solo nel 2011.
Questo spazio si caratterizza per la sua ampiezza e le linee semplici e pulite, riprese anche dalla facciata della Chiesa dello Spirito Santo che si eleva su uno dei suoi lati.
Veduta dall'inizio di Via Accattapane
Si può godere di una veduta da cartolina del nostro paese dall'inizio di Via Accattapane, la via prosegue verso il confinante Comune di Controguerra.
Chiesetta di campagna depositaria di un'antica tradizione
L'antica chiesetta di Santa Scolastica è stata demolita il 14 gennaio 1970 in quanto pericolante. Al suo posto il Barone Fabrizio Sanità, a proprie spese, volle far costruire l'attuale edificio.
Dalla Piazza Concezio Rosa si diramano alcune delle vie più caratteristiche del centro storico.
Dalla piazzetta che vede l'ingresso principale alla Chiesa Parrocchiale di Sant'Agnese si diramano le vie più caratteristiche del nostro antico borgo.
Risalente al XV-XVI secolo, opera del maestro Antonio da Lodi.
E' uno dei famosi quattro campanili “fratelli” della Provincia di Teramo: Atri, Campli, Corropoli, Teramo).
Comune di Corropoli | P.Iva 00425220670 | tel. 0861.80651 |