Di recente costruzione con copertura in legno.
L’anfiteatro all’aperto è situato in prossimità della ex scuola elementare San Giuseppe del capoluogo a ridosso dell’omonima chiesa ottocentesca.
Monastero Benedettino ricordato già nel 1018 in un cartulario della chiesa Teramana.
In contrada Porcina ai tempi di Roma sorgeva un tempio dedicato alla Dea Flora. Giunsero i Benedettini, distrussero il tempio e vi costruirono un Monastero. Nel 1497 il Monastero passò ai Celestini e fu elevato all’onore di Badia.
Sito nel Giardino Comunale adiacente Piazza Piè di Corte.
Monumento inaugurato il 22 dicembre 1974. Il monumento mostra un giovane soldato caduto che riposa su un sarcofago.
Sito al Bivio di Corropoli, nel crocevia tra Via Piane San Donato e Viale Gran Sasso
L’opera è composta da due figure a grandezza naturale, fuse in bronzo statuario e rappresenta una madre mentre saluta il figlio che parte per la terra straniera, con in mano una valigia piena di speranze.
Sito in Via dei Celestini, angolo Via L. Ruggeri
La statua dedicata a Padre Pio di Pietralcina, (beatificato nel 2002) è stata una iniziativa del comm. Livio De Berardinis affiancato da un comitato comprendente vari cittadini della Val Vibrata.
L'attuale sede del Municipio risale alla metà dell'Ottocento
E' il primo palazzo edificato dalla famiglia Ricci sul perimetro della fontana, nella parte posteriore è ben evidente un piano seminterrato, i cui locali probabilmente ospitavano le cantine e le stalle.
Una piazza di rara bellezza cuore del centro storico di Corropoli
La piazza, denominata “Pie’ di Corte” (ai piedi della Corte), fu realizzata intorno al 1830 dalla demolizione dei ruderi del Castello Baronale dei Duchi di Atri e delle vecchie case limitrofe.
E’ una moderna piazza, situata in località Bivio ed inaugurata solo nel 2011.
Questo spazio si caratterizza per la sua ampiezza e le linee semplici e pulite, riprese anche dalla facciata della Chiesa dello Spirito Santo che si eleva su uno dei suoi lati.
Risalente al XV-XVI secolo, opera del maestro Antonio da Lodi.
E' uno dei famosi quattro campanili “fratelli” della Provincia di Teramo: Atri, Campli, Corropoli, Teramo).
Chiesa rurale sita in località Pianagallo, restaurata nel 1949.
La Chiesa non è visitabile al suo interno.
Chiesa sita al Bivio di Corropoli davanti la Piazza Unità d'Italia.
La Chiesa è costituita da un aula centrale e una piccola navata laterale, è in stile moderno rivestita in pietra di travertino e lateralmente si erge il campanile in cemento armato che ospita una serie di campane in bronzo.
Adiacente a quello che fu Convento di S. Maria degli Angeli
La prima costruzione sorse come “Casino di campagna” del Duca Andrea Matteo II d’Acquaviva; nel 1688 venne donato dalla duchessa di Atri Francesca Caracciolo (padrona di Corropoli) ai francescani di Campli, trasformandolo a sue spese in convento.
Caratteristica Chiesa ancora cicondata dai campi nelle vicinanze del Bivio di Corropoli
Costruita tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento per volere della famiglia Flajani e da loro dedicata al Santo protettore dei malati sofferenti di epilessia.
Chiesa sita nei pressi del centro storico di Corropoli
Di Patronato dei Signori Ricci, venne eretta completamente in laterizio nel 1877 su progetto dell’Ing. Norberto Rozzi di Campli.
Un tempo adiacente al Monastero di San Benedetto a Gabiano
La chiesa era parte integrante del monastero di San Benedetto a Gabiano (oggi Gabbiano) che fu fondato dai Benedettini Cassinesi intorno al XII secolo.
Santuario Mariano e principale chiesa di Corropoli
Il Santuario Mariano originariamente era una chiesa di modeste dimensioni sorta su resti romani; un primo ampliamento risale al XIV secolo.
Piccolo oratorio situato nella contrada San Giuseppe di Ravigliano.
All'interno troviamo un altare in marmo di Carrara, con una bella decorazione scultorea.
Sito nel mezzo di un crocevia sulla strada che da Corropoli conduce a Controguerra
Chiamato anche “La Cona”, forse per via della presenza in passato nella chiesetta di qualche icona sacra particolarmente significativa.
Chiesetta di campagna depositaria di un'antica tradizione
L'antica chiesetta di Santa Scolastica è stata demolita il 14 gennaio 1970 in quanto pericolante. Al suo posto il Barone Fabrizio Sanità, a proprie spese, volle far costruire l'attuale edificio.
Adiacente Piazza Piè di Corte e il Palazzo Comunale
Il giardino comunale ospita nel suo perimetro il Monumento ai Caduti e Dispersi in Guerra e offre una scorcio della costa adriatica dal suo terrazzo.
Situato in Largo Zuccarini, adiacente la Caserma dei Carabinieri
Il Parco Caduti di Nassirya ha una superficie totale di 1200 mq. E' stato ristrutturato nel 2008.
Situato in località Bivio, in Via De Jacobis
Il Parco del Neonato ha una superficie totale di 2000 mq. Il nome deriva dalla consuetudine di piantare una albero per ogni nuovo “nascituro”.
Situato in località Bivio, in Via N. Palma
Il Parco delle Rose ha una superficie totale di 1500 mq. E' stato realizzato nel 2008. Previa richiesta al Comune è possibile coltivare sul posto una propria rosa.
Situato in località Bivio, nei pressi della Chiesa San Donato, in Piazza Martiri delle Foibe
Il Parco Martiri delle Foibe ha una superficie totale di 700 mq. Recentemente ristrutturato nel 2008.
Situato in località Colle, in via L. Ruggieri
Il Parco Mejulano ha una superficie totale di 2500 mq. E' stato realizzato nel 2011.
Situato in località Montagnola, in angolo Via Montagnola e Via G. Leopardi
Il Parco della Montagnola ha una superficie totale di 800 mq. E' stato inaugurato il 22 aprile 2014.
Situato in località Bivio, vicino la Chiesa Santo Spirito, in Via Giovanni XXIII
Il Parco Piazza Unità d'Italia ha una superficie totale di 2600 mq. E' stato realizzato nel 2004.
Situato in località Bivio, in Via D’Annunzio
Il Parco Via D'Annunzio ha una superficie totale di 1500 mq. E' stato realizzato nel 2008.
Nuovo impianto coperto sito nei pressi del centro storico
Il nuovo bocciodromo è stato realizzato all’interno di una struttura esistente che ospita al piano superiore l’Asilo Nido Comunale.
Situato al Bivio di Corropoli, dietro l’edificio ex-scuola elementare
Realizzato in materiale sintetico, destinato al gioco del calcetto e dotato di servizi e spogliatoi. E’ possibile fruire della struttura mediante prenotazione.
E’ realizzato in terra rossa, ed è dotato di servizi e spogliatoi.
Situato nella zona Colle di Corropoli, all’interno del Parco della Badia, ove è presente Il Liceo Scientifico Gabriele D’Annunzio e una struttura destina a Convitto.
Situato nella zona capoluogo di Corropoli
Fa parte di una serie di struttura sportive che comprende oltre al campo polivalente destinato al gioco del tennis e del calcetto.
Campo sportivo sintetico di nuova generazione.
Sabato 5 luglio 2014 è stato inaugurato il campo di calcio in sintetico di nuova generazione; la struttura è stata intitolata al Prof. Ricci Francesco Nino, persona di grande umanità che ha dedicato tutta la vita al calcio formando generazioni di giovani.
Situato all’interno del Polo Scolastico “Adamo Zuccarini”
La palestra ospita al suo interno un campo polivalente per il gioco del Basket e della Pallavolo, è presente inoltre una zona attrezzata per la pesistica e per le attività a corpo libero.
Lunga circa 4km, collega il centro storico al bivio di Corropoli
La pista ciclabile si snoda lungo l’alveo del fosso Gallerici, al fine di accrescere le proprie qualità attrattive in senso naturalistico.
Della lunghezza di circa 4Km, essa rappresenta una prima e importante infrastruttura per una mobilità alternativa all’uso dei veicoli a motore.
Veduta dall'inizio di Via Accattapane
Si può godere di una veduta da cartolina del nostro paese dall'inizio di Via Accattapane, la via prosegue verso il confinante Comune di Controguerra.
Veduta dall'inizio di Viale Piane San Donato
Si può godere di una veduta da cartolina del nostro paese dall'inizio di Viale Piane San Donato proprio prima del passaggio sul ponte in mattoni che introduce alle mura perimetrali del borgo storico.
Dalla Piazza Concezio Rosa si diramano alcune delle vie più caratteristiche del centro storico.
Dalla piazzetta che vede l'ingresso principale alla Chiesa Parrocchiale di Sant'Agnese si diramano le vie più caratteristiche del nostro antico borgo.
Italo Celestino Foschi, primo presidente dell'A.S. Roma, 22 luglio 1927, Roma
Nato a Corropoli il 7 marzo 1884 e deceduto a Roma il 20 marzo 1949; è stato un politico e dirigente sportivo italiano.
Un attraversamento pedonale che collega la Badia di Mejulano con la pista ciclabile.
Questo sentiero è presente da tempi antichi, ma solo recentemente è stato ristrutturato con l'aggiunta dei passamano ai lati.
Comune di Corropoli | P.Iva 00425220670 | tel. 0861.80651 |